• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots.È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Boll. Malacol., 60 pp 5-10

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

A circle that closes. First report of Echinolittorina punctata (Gmelin, 1791) (Gastropoda; Littorinidae) for the coasts of Sardinia

Mauro Doneddu*
*Via Carlo Felice 52/A.
07100 Sassari, Italy,
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots.È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
https://orcid.org/0000-
0001-6168-2648
Abstract
Echinolittorina punctata (Gmelin, 1791), a thermophilic supralittoral species, was historically distributed along the Atlantic coasts from southern Spain to Senegal, and in the southern and eastern sectors of the Mediterranean. In the latter sea it has spread its range northwards only in recent years, moving up the Tyrrhenian coasts of Italy up to Tuscany, the Adriatic ones up to Croatia, and the southern coasts of Western Europe up to France. Sardinia, in an intermediate position between the Italian Tyrrhenian coasts and the southern Spanish and French ones, both recently colonized by E. punctata, presented itself as a foreseeable new settlement area. The discovery of some populations of this species in north-western Sardinia, along the coasts of the municipality of Porto Torres, represents the first report for Sardinia. It fills the last missing range gap for this species to be defined as widely distributed in the Mediterranean. The expansion of this species further northward in the Mediterranean seems linked to the general increase in sea water temperatures resulting from climate change.

Key words
Echinolittorina punctata, Northern Sardinia, climate change.
Riassunto
Echinolittorina punctata (Gmelin, 1791), specie sopralitorale termofila, era storicamente distribuita lungo le coste atlantiche dalla Spagna meridionale al Senegal e nei settori meridionale e orientale del Mediterraneo.
In quest’ultimo mare, presumibilmente in seguito ai cambiamenti climatici, ha esteso solo negli ultimi anni il suo areale verso nord, risalendo le coste tirreniche d’Italia sino alla Toscana, quelle adriatiche sino alla Croazia e le coste meridionali dell’Europa occidentale sino alla Francia. La Sardegna, in posizione intermedia fra le coste tirreniche italiane e quelle spagnole e francesi meridionali, entrambe recentemente colonizzate da E. punctata, si presentava come una prevedibile nuova area di insediamento. Il ritrovamento di alcune popolazioni di questa specie nella Sardegna nord-occidentale, lungo le coste del comune di Porto Torres, rappresenta la prima segnalazione per la Sardegna. Tale ritrovamento viene a colmare l’ultimo tassello mancante a questa specie per poter essere definita a larga distribuzione in Mediterraneo.
L’espansione di questa specie sempre più a nord nel Mediterraneo è probabilmente causata dall’aumento generalizzato delle temperature delle acque marine conseguente al cambiamento climatico.

Parole chiave
Echinolittorina punctata, Sardegna settentrionale, cambiamento climatico.

Login

Se sei già iscritto, inserisci utente e password qui sotto

SIM Società Italiana di Malacologia

S.I.M. Società Italiana di Malacologia

Newsletter Subscribe

© 2024 S.I.M. Società Italiana di Malacologia A.P.S. - C.F: 05067970151. All Rights Reserved. Powered by Rswitalia.com